Progetto Competizione e Sostenibilità

Progetti

Competizione e Sostenibilità

Iniziativa realizzata con il cofinanziamento del FEARS – PSR Campania 14-20. Misura 19 sviluppo locale di tipo partecipativo – LEADER – sottomisura 19.2 – tipologia di intervento 19.2.1 – strategie di sviluppo locale – GAL Terra Protetta S.c.a.r.l. – Misura 16.1 – Tipologia di Intervento 16.1.1 Az.2 ““Sostegno per la costituzione e il funzionamento dei Gruppi Operativi del PEI in materia di produttività e sostenibilità dell’agricoltura”, progetto Competizione e Sostenibilità – Capofila PAMILO SOCIETA’ AGRICOLA SRL

ACRONIMO DEL PROGETTO: C&S

FOCUS AREA 3°

SETTORE/COMPARTO: Agroalimentare

SOGGETTO CAPOFILA: PAMILO SOCIETA’ AGRICOLA SRL

TOTALE DI PARTNER: 3

DURATA DEL PROGETTO: 18 (Numero di mesi – max 18)

COLLOCAZIONE GEOGRAFICA: Comuni Territori GAL Terra Protetta

RTS:

I comuni aderenti al GAL si sono impegnati a sostenere una programmazione pluriennale volta a sviluppare il territorio coniugando i fabbisogni di generare un volano per il turismo sostenibile e per l’innovazione delle filiere produttive al fine di creare processi socio-economici che conducano ad una sostenibilità che si auto-rigeneri e auto-innovi. A tal proposito diviene opportuno supportare la competitività dei produttori primari al fine di suscitare in essi una maggiore consapevolezza nella salvaguardia dell’ambiente, inteso sia come area generatrice di materie-prodotti che come variabile influente la qualità della vita delle comunità, ed innalzare il ruolo dei prodotti a testimoni di caratteristiche naturalistiche, culturali, artistiche, antropologiche, oltreché di capacità produttive al fine di stimolare un effetto percettivo “country of origin” nella mente dei target serviti e allo stesso dare un contributo all’evoluzione del fenomeno turistico anche nelle aree rurali.

Sulla base di una serie di considerazioni scientifiche che sostengono che l’autenticità e la sostenibilità hanno sorti comuni se demandate agli attori economici e sociali del territorio, gli obiettivi del progetto saranno quelli di stimolare le imprese a creare o migliorare le relazioni di filiera (dunque, la propria competitività), per mezzo di una migliore conoscenza teorica e pratica delle conoscenze di marketing e comunicazione, e utilizzare tali conoscenze per far percepire, dai target-consumatori finali, la qualità dei prodotti e le caratteristiche dei territori di origine, con lo scopo di innescare un comportamento indotto di salvaguardia e di sostenibilità verso le risorse del territorio.

Il progetto prevede in sintesi l’esecuzione di una serie di attività attraverso le quali si potrà supportare le imprese in un percorso di analisi ed individuazione di caratteristiche distintive proprie e dei territori rappresentati, al fine di conoscere l’impiego dei più evoluti strumenti, contenuti e comportamenti di comunicazione al fine di favorire l’individuazione e il raggiungimento di nuovi segmenti di mercato per mezzo della selezione dei potenziali nuovi clienti, la fidelizzazione dei clienti già esistenti e l’ampliamento della conoscenza del territorio (caratteristiche distintive tangibili ed intangibili) di riferimento del Gal Terra è Vita stimolando, in tal modo, un effetto Country of Origin e rispettando i connotati della sostenibilità ambientale e del rispetto del territorio.

L’obiettivo del progetto è quello di sostenere la crescita-competitività di imprese agricole migliorando o sviluppando le competenze sia di individuazione che di creazione e mantenimento delle relazioni di filiera e di target/mercati di sbocco.

Tale obiettivo tiene conto della natura sistemica dell’impresa e, anche, del ruolo che la stessa impresa svolge sul e per il territorio in cui opera. Infatti, i prodotti derivanti da colture, siano essi vini, olii o altri prodotti agricoli, sono la piena espressione di caratteristiche ambientali, morfologiche, culturali, antropologiche di un territorio.

Pertanto, l’acquisizione di crescenti esigenze dei target (ad esempio richiesta di prodotti biologici provenienti da territori caratterizzati da storicità e culture eno-gastronomiche) sarà un chiaro stimolo per gli imprenditori a preservare il tratto “autentico” dei prodotti rappresentando, anche nella comunicazione, la pertinenza territoriale nonché i comportamenti “sostenibili” tesi alla salvaguardia ambientale ed al ruolo attivo verso il contesto sociale.

La misurabilità del progetto è a tre livelli:

  1. grazie alla network analysis si potranno valutare i livelli di relazione di filiera prima e dopo i percorsi di tutoring, workshop e coaching
  2. grazie alle attività di comunicazione si potranno valutare le variazioni di percezione degli stakeholder-responsabili acquisto GD
  3. grazie alle attività di comunicazione b2b on line si valuterà la brand awareness con l’utilizzo degli indici: Vanity metrics, ovvero quelle metriche non direttamente legate a scopi aziendali, ma comunque importanti per avere un’analisi qualitativa completa della propria presenza sui social. L’incremento dei follower e il numero di like, commenti e condivisioni, anche se non avranno una diretta influenza sulle vendite, avranno molto da indicare il tipo di contenuti che riscuote più successo nel nostro target: aspetto fondamentale da considerare nel setting di una strategia social vincente. Infine, si auspica il miglioramento del CRO (Conversion Rate Optimization), cioè il processo che permette di avere più conversioni dal traffico del tuo sito web.

Soggetto Capofila: PAMILO SOCIETA’ AGRICOLA SRL

Localizzazione: Campania

Area:  Territorio dei Comuni del GAL Terra Protetta

Contributo: 190.837,30 €

Partenariato:

  • CONSORZIO UNIVERSITARIO DI ECONOMIA INDUSTRIALE MANAGEMENT – VERONA  (VR)
  • AZIENDA AGRICOLA ACETO SALVATORE – AMALFI (SA)