Loader Image
  • Domande? Chiama +39 081 930247
  • • seguici sui social •
Tutti uniti per il Piano di Sviluppo: il primo evento-ascolto di “Gal Terra Protetta”

Tutti uniti per il Piano di Sviluppo: il primo evento-ascolto di “Gal Terra Protetta”

Agricoltori e prodotti della terra sono stati i protagonisti di questo primo evento di ascolto lanciato dal “Gal Terra Protetta”, tenutosi il 5 luglio 2016 a Sorrento.

A presiedere l’incontro, Giuseppe Guida, presidente dell’Ente Parco Regionale dei Monti Lattari, affiancato dal vicesindaco di Sorrento, Raffaella Cancellieri, l’agronomo Tullio Esposito e Gennaro Fiume, coordinatore del “Gal Colline Salernitane” ed esperto di analisi dell’offerta turistica locale.

Priorità principale dell’evento promosso dal Gal è stata l’ascolto del territorio: i veri protagonisti, difatti, sono stati produttori locali, rappresentanti di associazioni ed enti, tra cui Coldiretti e Slow Food, operanti sul territorio dei ventidue Comuni coinvolti nella costituzione del Gal. Obiettivo di questo e dei prossimi eventi in programma è la raccolta di proposte da inserire nel Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020. Spiega Fiume: “Ora ci troviamo in una prima fase in cui è necessario costruire un progetto che parta dalle istanze del territorio. Importantissima è la cooperazione tra chi produce, chi vende e chi consuma. Sarete padroni del vostro futuro”.

Dichiara Giuseppe Guida: “Per la prima volta, quest’anno, la Regione Campania ha inserito la penisola sorrentina e quella amalfitana nelle aree dov’è possibile costituire un Gal, un Gruppo capace di recepire le misure europee del Psr. Ci sono misure per i privati, come ad esempio ammodernamento aziendale e formazione, e per gli enti pubblici. Le risorse che saranno destinate al territorio del Gal verranno messe a bando. L’Ente Parco, fungendo da organizzatore del costituendo Gal, ha chiesto la disponibilità a molti Comuni del territorio fungendo da raccordo tra pubblico e privato: alla fine la percentuale di partecipazione sarà pari a 49% pubblico e 51% privati. In questo momento – ha continuato Guida – c’è la necessità di ascoltare i territori per dare vita ad una strategia di sviluppo condivisa. Una volta costituito il Gal e dopo aver predisposto il Piano di Sviluppo verrà costituita una società che gestirà i bandi per nome e per conto dell’Unione Europea”. Entrando nel merito del territorio di riferimento Guida ha affermato: “Dobbiamo prendere coscienza che la penisola sorrentina non è più un territorio agricolo, qui il turismo ha soppiantato tutto. Gli agricoltori rimasti sono custodi di prodotti, come il limone, conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo: abbiamo il dovere di tutelarli”.

Il prossimo evento-ascolto per il territorio sarà lunedì 11 luglio 2016, ore 19, presso il complesso Santissima Trinità in Viale Rimembranza.

Puoi essere anche tu protagonista del futuro della nostra terra. Non mancare!

Tutti uniti per il Piano di Sviluppo: il primo evento-ascolto di Gal Terra Protetta
Tutti uniti per il Piano di Sviluppo: il primo evento-ascolto di Gal Terra Protetta