Loader Image
Taccuino di viaggio – Minori: incontro fra turismo, cultura e tradizione

Taccuino di viaggio – Minori: incontro fra turismo, cultura e tradizione

Lungomare di Minori. Turisti che affollano il passeggio incantati dal panorama mozzafiato che gli si apre innanzi, dall’immensità del mare baciato dalla luna e dalle luci della città, negozi incantevoli, ristoranti e raffinati bistrot che accolgono nuovi ospiti con prelibatezze culinarie tipiche del posto. Camminando per la strada principale, non si possono non notare le piccole traverse che si affacciano su strette strade affollate da odori, persone, brusii e risate.

In una di queste traverse, svoltando in un passaggio stretto, si entra in uno spazio senza tempo, che sembra non abbia subito i cambiamenti forzati dalla contemporaneità: il graziosissimo Largo Solaio dei Pastai, racchiuso da abitazioni tipiche del posto, che restituisce al presente segni indelebili del passato e della storia di Minori.

Un passato all’insegna della produzione di pasta, motivo per cui questo caratteristico scorcio prende il nome di Largo Solaio dei Pastai.
Da luogo dedito alla lavorazione della pasta, il Largo diventa fucina di cultura, ospitando eventi di grande spessore artistico
e culturale, come la rassegna di musica da camera che porta proprio il nome di “Largo Solaio dei Pastai”, cominciata proprio ieri, 2 Agosto, e che continuerà fino al 30 Agosto con altri 4 appuntamenti.

Primi ospiti della Rassegna l’ Ensemble Lirico Italiano, un progetto lirico-cameristico che nasce dall’unione delle esperienze musicali ed orchestrali maturate nei teatri e nelle orchestre italiane e la splendida voce del soprano Antonella De Chiara, che hanno allietato una calda serata d’estate con un’esecuzione impeccabile e un’interpretazione magistrale.

Il sindaco di Minori, in un intervento a fine serata, ha voluto definire l’importanza, per l’amministrazione, che risiede nell’incontro fra le origini del proprio paese – popolo dedito alla lavorazione della pasta – e l’incremento del turismo che ha via via acquisito negli anni. Un connubio che offre una sinergia d’intenti, volti ad esaltare le peculiarità naturali e artigianali del territorio da un lato, e la naturale vocazione turistica dall’altro.
Non a caso, Minori rientra nel progetto del Gal Terra Protetta, che si propone di conseguire i medesimi obiettivi per il nostro territorio: promuovere la propensione agricola e turistica dei nostri luoghi restituendoli allo sviluppo agrico-turistico.
Continuate a seguirci in questo nuovo percorso dedito alla scoperta dei nostri luoghi attraverso il nostro taccuino di viaggio.
 taccuino di viaggio minori taccuino di viaggio minori terra protetta taccuino di viaggio minori gal terra protetta gal terra protetta taccuino di viaggio minori gal taccuino di viaggio minori